OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

domenica 28 agosto 2016

Pellicola protettiva iPhone rovina tasto Home

Ipotizzando che il telefono sia studiato al millimetro da Apple in fase di ingenierizzazione non si può pensare che gli spessori vengano decisi a "casaccio" e quindi di conseguenza anche la distanza tra il vetro che lo integra e il tasto home saranno stati studiati e testati.

Le pellicole in plastica ma soprattutto quella in vetro se copre completamente il frontale anche attorno al pulsante Home creano uno spessore non previsto in fase di progettazione che a mio modo di vedere in qualche modo ferma la polvere lasciandola depositarsi sicuramente più facilmente ai bordi del pulsante. Proprio su quei lati in cui può infiltrarsi per poi pian piano disturbare il funzionamento del tasto stesso (tra l'altro vista la sua importanza viene più e più volte usato in ogni sessione di utilizzo del dispositivo).

Io in questo momento non ho nè iPad nè iPod e sto provando da qualche mese una pellicola in vetro sul mio fidato iPhone 5s facendo caso una volta ogni tanto se il tasto Home sembra comportarsi come sempre o se il suono o il funzionamento sembrano variare in maniera troppo veloce per un dispositivo con così pochi mesi (l'ho acquistato a Febbraio).

Fatemi sapere le vostre impressioni e le vostre esperienze nei commenti così ci facciamo un'idea se la pellicola oltre a proteggere le schermo può però avere il rovescio della medaglia di far guastare più velocemente il tasto home (credo che su Samsung Galaxy e altri dove il tasto è sporgente anziché incassato la cosa sia rilevabile ma più limitata).

@Tosevita

WhatsApp invierà i nostri dati a Facebook

Vi è uscita una schermata su WhatsApp che vi avvisava di un aggiornamento sulla privacy e avete accettato il contenuto senza leggere tutto?
Sappiate che grazie a quel "Accetta" Facebook non potrà divulgare a chi scrivete e con che numero ma potrà sapere cosa e quando scrivete per adattarvi pubblicità e servizi!

Se la cosa non piace anche a voi come non piace a me ecco i passaggi per tornare indietro: AVETE SOLO 30gg per farlo quindi condividete questo post per evitare che qualcuno dei vostri contatti si trovi a condividete con facebook anche quello CHE SCRIVE CON VOI!

Entrate nelle impostazioni mentre siete in WhatsApp



Dopo dovete entrare in "Account"



Togliete la spunta da "Condividi info account"



Ecco è fatta! Per un po' (forse) saremo lasciati in pace...

Mettete mi piace e condividete sui social!

@Tosevita

sabato 27 agosto 2016

Come evitare che WhatsApp salvi tutte le foto e i video

I video e le foto mandate dagli amici o nei gruppi di WhatsApp ti intasano la galleria e ti fanno consumare i Gb della tua connessione?
Fortunatamente al problema c'è soluzione qualunque sia il tuo telefono!


Basta entrare in impostazioni



giovedì 25 agosto 2016

Qual'è la traduzione di "Daddy's Lil Monster"?

Dopo l'uscita al cinema di Suicide Squad in tanti si sono chiesto cosa significhi la frase sulla maglietta di Harley Quinn "Daddy's Lil Monster".
Il dubbio nasce dal "Lil" che non tutti sanno essere la contrazione nel gergo inglese dell'aggettivo "little".
La traduzione per capire cosa vuol dire la frase poi non è corretta se fatta alla lettera ("Il piccolo mostro di papà") ma ha il suo vero significato in 
"IL MOSTRICIATTOLO DI PAPÀ"
("little monster" --> "mostriciattolo").

@Tosevita

Disattivare TROVA IL MIO IPHONE dai dispositivi Apple

I dispositivi Apple (come iPad, iPhone e iPod) hanno la funzione “Find my iPhone”  molto utile per ritrovare il telefono in caso di smarrimento o furto ma che blocca il processo di assistenza se lo si lascia abilitato. Questo perché con la protezione attiva il centro assistenza non può gestire il prodotto che quindi subirà dei ritardi nella riparazione (dovranno chiedervi di disattivarlo) o nella peggiore delle ipotesi senza dirvi nulla vi sarà reso non riparato.

Cosa si deve fare quando bisogna mandare uno smartphone apple in assistenza?” Assolutamente disabilitare “Trova il mio iPhone”  perché se è attivo non sarà nemmeno controllato!

Ora che sappiamo quanto è importante ricordiamoci prima di portarlo in assistenza di seguire questi semplici passaggi per toglierlo


Direttamente dal telefono:

1) Disattivare funzione Trova iPhone
--> Selezionare la voce Impostazioni _ iCloud e disattivare Trova iPhone.

2) Uscire da iCloud
--> Selezionare la voce Impostazioni _ iCloud e toccare Elimina account.

3) Cancellare tutti i contenuti e le impostazioni (Reset)
--> Selezionare la voce Impostazioni _ Generali _ Ripristina _ Cancella contenuto e impostazioni.



Se non si ha il telefono  - se non è usabile – se ha il display rotto – se è già al centro assistenza

1. Accedere direttamente da qualunque browser al sito www.icloud.com/find e inserendo poi la propria email/password (deve essere per forza la stessa che era stata messa come “ID Apple” sul dispositivo).



 2. Cliccare su “Tutti i dispositivi” e verificare se il dispositivo è connesso o no a una rete internet

mercoledì 24 agosto 2016

Le novità di Pokemon go versione 1.5.0 e 0.35.0

Pokemon go è stato aggiornato durante la notte ed è scaricabile la nuova versione dai rispettivi App Store  e PlayStore senza bisogno ad esempio per gli utenti Android di cercare in rete rischiosi .apk che potrebbero nascondere worm o trojan.

La nuova versione oltre alle solite risoluzioni di bug minori porta la possibilità di vedere i parametri difesa e attacco dei propri pokemon (come si faceva prima con i siti web alternativi) così da poter determinare con l'aiuto del proprio "Team Leader" quali siano i migliori pokemon da mettere in attacco o in difesa di una palestra.

La parte probabilmente più corposa dell'aggiornamento è anche quella più nascosta, infatti sono state aggiunte parti di codice con funzioni che saranno man mano sbloccate nell'arco del tempo in futuro.

State sintonizzati e condividete sui social!
@Tosevita

giovedì 18 agosto 2016

Il telefono si spegne da solo: soluzione semplice per calibrare la batteria

Se vi sta capitando di rimanere a piedi con il cellulare perché si spegne da solo non disperate! Spesso il telefono non ha nulla e anche la batteria è solo scalibrata.

Su youtube ho pubblicato un video che trovate in fondo all'articolo e cliccando QUI in cui spiego in maniera semplice e riassuntiva quello che potete leggere anche qui.

Ma scalibrata cosa significa?

Vuol dire che non viene più rilevato il livello di carica corretto e quindi la batteria smette di caricarsi anche se è carica o mentre è in uso mostra di essere magari all’80% pur essendo già al 20%.
Grafico con consumo corretto

Il sintomo più chiaro è il cellulare che si spegne da solo anche se apparentemente carico ma poi o si riaccende da solo o si lascia riaccendere senza problemi ma…….. dal 70% è passato in un istante al 20%! (per fare un esempio, in ogni caso con un calo almeno superiore al 5% in un istante)

Come ulteriore conferma se avete uno smartphone andoid basta che entrate in impostazioni/batteria e verificate il grafico:

mercoledì 13 luglio 2016

Eseguire riparazioni non estetiche con l'Attack

Mi sono ritrovato con un supportino della carena della moto rotto che quindi la rendeva leggermente traballante, la cosa non era fastidiosa perché si appoggiava al bullone della sospensione rimanendo sostanzialmente ferma ma come al solito mi sono voluto ingegnare per risolvere il problema (su ste cosine si fa sempre fatica a trovare qualcuno che voglia spenderci del tempo, probabilmente per l'imbarazzo di non sapere quanto farsi pagare un lavoro così piccolo).

Per nulla estetica sta però resistendo!
Ragionandoci su però mi sono ritrovato che la soluzione poteva essere:

- Imbullonare con una piastrina o altro il pezzo al telaio;
- Con un kit di vetroresina riattaccare il pezzettino imbullonato al telaio con la carena da cui si è staccato
- Inventarmi qualcosa.

Sull'inventarmi qualcosa è bastato pensare a cosa poteva aiutarmi ad attaccare in maniera solida i due pezzi per trovare la soluzione: Attack e Scottex!

A sella chiusa non si vede nulla
Con del semplice cianoacrilato e della carta da cucina ho potuto sistemare (per ora in maniera solida, poi se mai il tempo dirà quanto) la carena procedendo come segue:

- dopo aver pulito e avvicinato le parti ho "sfogliato" la carta da cucina in maniera da avere un solo sottile velo;
- ho iniziato a bagnare la crepa di colla stando attento a proteggere con un foglio tutto quello che c'era sotto;
- dopo aver aspettato un po' di secondi che iniziava a cambiare colore perché già stava iniziando a solidificare ho messo altra colla e ho iniziato ad appiccicare un pezzetto di carta aiutandomi con la punta dell'erogatore;
- dopo un minuto e mezzo/due ho ripetuto l'operazione bagnando un'area ancora più grande così che il pezzo successivo di carta formasse una specie di "L" che potesse toccare la carena e il telaio così da sostenersi a vicenda;
- dopo aver bagnato per bene l'ultimo strato e averlo attaccato con abbondante colla ho lasciato stare tutto fino al mattino successivo.


La colla è ovviamente asciugata facendo quasi diventare un tutt'uno carena, talaio e carta e la riparazione sembra robusta ma "elastica".

Non nascondo che il risultato visivo è orrendo e per quello la premessa del post era che il procedimento va bene per riparazioni "non estetiche" come nel mio caso (a sella chiusa è tutto completamente nascosto).
A sella chiusa sparisce tutto!

Se vi è stato utile condividete pure sui social! (purtroppo non ho fatto un video per poter farvi vedere meglio i passaggi, magari lo rifaccio su altro e mi filmo così si intuisce meglio come fare!)

@Tosevita

martedì 10 maggio 2016

Tentativo di phishing con finta email dalla Costa d'Avorio

Buongiorno,

vi riporto oggi la testimonianza del lettore Mauro C. (che ringrazio) così che i naviganti che si imbattono in questo post stiano attenti a quanto scritto dall’email sotto perché si potrebbe trattare di un classico tentativo di phishing.

Diffidate sempre da chi vi chiede dati in generale e soprattutto se lo fanno con motivazioni assurde o email che sembrano precompilate/in scarso italiano.

Buona giornata,
@Tosevita

“Ciao,
ti segnalo questa mail che mi ha scritto per l'acquisto di un ipad che vendevo su subito con scambio a mano.
Il contatto, marie30anne@gmail.com , una certa marie lapointe che mi ha chiesto prima di contattarla direttamente sulla mail privata. E fin qui ok.
Poi però mi dice che è una francese che lavora in costa d'avorio , che vorrebbe fare un bonifico e, solo dopo l'accredito, avrebbe inviato un corriere a prenderlo.
Mi ha chiesto nome, cognome, telefono, indirizzo, iban e bic.
Mi sono insospettito poichè il telefono è in chiaro sull'annuncio, e le coordinate bancarie non gliele ho date. Le ho scritto che avrei fatto accertamenti tramite la polizia postale e poi le avrei scritto se fosse stato tutto ok.
é sparita.
Saluti,

Mauro”