OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

domenica 24 agosto 2008

Viaggi nel tempo impossibili o già si fanno ?!



Salve,
oggi prendo per esempio il film terminator per esporvi alcune mie teorie sui paradossi dei viaggi nello spazio-tempo.

Terminator ci propone un chiaro paradosso temporale che nel film non viene affrontato ma che può rivelarsi schiacciante... sempre e comunque uno dei due terminator arriva nel passato prima dell'altro.

Mettiamo il caso che si possa ipotizzare che in realtà entrambi partano dal futuro nello stesso istante per poi arrivare nel passato a due ore diverse. Ma questa ipotesi crea comunque un paradosso perché è impensabile infatti che entrambi partano proprio nello stesso istante.

Se quindi il TX parte anche solo un secondo prima, l'altro terminator non potrà mai andare nel passato perché subirà all'istante gli effetti dell'arrivo dell'altro terminator nel passato e quindi la resistenza non esisterà mai. Effetti diversi si hanno invece se a partire prima è il terminator del TX, infatti lui con la sua interazione con il passato, non distrugge mai skynet, ma semplicemente ritarda il giorno del giudizio, quindi in ogni caso il TX esiste anche nel futuro. Anche se di questo non possiamo essere certi, infatti, se nel secondo film fosse partito prima terminator, magari Jhon conosceva davvero subito il padre di Kate e così avrebbe fermato già prima skynet.

Mi scuso per il groviglio di ragionamenti, ma questo fa capire come se davvero un giorno potremo viaggiare nel tempo, questo creerà paradossi impensabili.

L'uomo non viaggerà mai nel tempo per il semplice fatto che nessuno dal futuro ha ancora interagito con il nostro presente e il passato. In questo momento nessuno appare dicendoci di arrivare dal futuro e nessuno appare con macchine del tempo. Questo significa che l'uomo nel futuro mai riuscirà a viaggiare nel tempo, oppure, che se potrà non lo farà mai per paura degli effetti nefasti che potrebbe produrre. Mi viene da pensare, nel futuro non ci sarà nessun uomo crudele che avendo la possibilità di venire qui con armi avanzatissime e quindi con la certezza di dominare il genere umano non lo fa? Domanda interessante, che però oltre a si o no potrebbe avere una terza risposta.

A nostra insaputa uomini venuti dal futuro già stanno modificando il nostro presente o hanno modificato il passato.

Io però credo più nella prima, l'uomo non saprà mai (e dico mai perché se dicessi tra 10.000 anni non si spiegherebbe perchè non vengano a farsi un giretto qui! fosse anche tra 1.000.000 di anni potrebbero allo stesso modo venirci qui!) viaggiare nello spazio tempo, o se lo saprà fare, lo eviterà per paura delle conseguenze o terza ipotesi, lo farà stando molto attento di non modificare il passato. Ma anche qui mi sorge un'altra domanda. Ai soliti buonisti, in un futuro, con la possibilità di viaggiare nel tempo, non verrà voglia di andare nel passato per evitare le stragi di Hitler per esempio??? Anche qui ho delle mie personali opinioni:

1_ non esisteranno i buonisti (nel senso negativo del termine);
2_ l'uomo sarà così intelligente da capire che il passato è passato e va lasciato stare;
3_ l'uomo non saprà viaggiare nello spazio tempo o solo nel tempo;

Ecco, vi ho esposto alcune mie teorie dei viaggi nel tempo nella speranza di non avervi annoiato, ma anzi, di avervi solleticato la mente a riflettere anche di queste tematiche... a presto, luca

lunedì 18 agosto 2008

Mais usato come combustibile in stufe a Pellet Cippato Mais e quant'altro ... sono sdegnato! Il mais è cibo, non combustibile! Usarlo è follia !


Ciao cari amici,
vi scrivo oggi su un argomento scoperto di recente, precisamente stamani.

Ho visto infatti la pubblicità di un produttore di stufe a pellet che in alternativa bruciavano mais.

Mais????
Bruciare mais??????

Ebbene si, centinaia di milioni di persone muoiono di fame nel mondo, e questi si sono messi a produrre stufe che bruciano il mais.
Mi sembra una cosa davvero vergognosa, vergognoso pensare che una di quelle stufe in media si bruciano il consumo di cibo giornaliero di sette persone in 4ore di attività!!!

Una follia!

Andrebbero assolutamente boicottate, per non dire bandite! In Cina mettono una multa per chi lascia avanzi al ristorante, e da noi bruciano cibo per scaldarsi!
V E R G O G N A !
Ecologiche??? Ecologiche un bel niente... basta guardare report, in una puntata hanno spiegato come l'iperfertilizzazione dei campi provochi emissioni devastanti di nitrati nell'atmosfera e comunque la CO2 emessa dalle macchine agricole e dal ciclo di raffinazione del petrolio non sono da dimenticare.

Ma anche fossero ecologiche, possiamo noi bruciare mais commestibile all'uomo (e agli animali) per scaldarci alla luce dei rapporti FAO ???
Io credo di no, a voi la palla per eventuali commenti. Un saluto,
Luca Zecca

p.s. la pubblicità da me vista era della "Sogeve Italia Group"










venerdì 8 agosto 2008

Cina : luci e ombre



Buon giorno a tutti,
vi scrivo oggi su un tema caldo di questi giorni.

Le olimpiadi nella Repubblica Popolare Cinese.

Organizzate lì, previa promessa da
parte del governo di Pechino di abbassare le emissioni, secondo me sono semplicemente un modo da parte dei cinesi per " far vedere i muscoli" al mondo intero.

Ebbene, far vedere i muscoli, a volte porta come vantaggio che si riempie di timore il cuore di possibili nemici, ma soprattutto, in questo caso, comporta lo svantaggio che si è sotto il mirino dei mass media mondiali e delle organizzazioni terroristiche.

Infatti, sicuri delle mig
liaia di agenti schierati, i cinesi non si rendono conto che sotto il loro naso terroristi islamici, rivoluzionari tibetani e semplici giornalisti e operatori di associazioni per i diritti umani, li stanno vincendo.

_Un attentato terroristico è andato a buon fine(altri si
ritengono imminenti);
_ i tibetani riescono a dar ancora più risalto internazionale alla loro
causa;
_ giornalisti (ieri giapponesi), mostrano come la credibilità cinese si a falsa, con immagini che immortalano palazzi completati solo di facciata, bancarelle con merce contraffatta delle olimpiadi, e favelas mascherate con muri;
_ a mio avviso, tanti giornalisti che di sportivo non hanno niente, sono riusciti e riusciranno ad avere il visto, potendo così documentare cosa accade dentro a questo tristemente noto regime.

Cara Cina, potrai essere riuscita a bloccare internet, radio, tv e giornali, ma con lì tutta quella g
ente straniera, riuscirai ad evitare che le notizie circolino? A evitare che il tuo popolo capisca che i tibetani non sono un gruppo di terroristi che si vuole appropriare di un territorio di diritto Cinesa, ma semplicemente un popolo che è stato spogliato della sua terra, della sua cultura e della sua religione?

Secondo me i giochi olimpici saranno un successo; non per lo stato organizzatore e i suoi governanti, ma per la libertà e la giustizia.

A presto cari lettori, Luca