OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

mercoledì 13 aprile 2011

Come comportarsi in caso di incidente o sinistro con bestie selvatiche, sassi sulla strada, buche o altro

Buongiorno,

in montagna (dove vivo io) capita spesso di imbattersi in cervi, caprioli, sassi caduti da un costone e altre cose degne di una guerra mondiale!

Purtroppo in questi casi la prima preoccupazione è dimostrare all'assicurazione (o a chi chiediamo il risarcimento...) che il pericolo non era segnalato.

Attraversamento di animali domestici vaganti, attraversamento di animali selvatici, manto stradale sconnesso e strada sdruccorevole sono solo alcune delle segnalazioni che il gestore della strada deve dare agli utenti.

Prendiamo spunto da una discussione che ho trovato su un forum "Capriolo centrato in un tratto di strada in cui non era segnalato il pericolo di imbattersi in animali selvatici". Che fare?

Lì si discuteva del valore legale della fotografia come prove in un processo per dimostrare che l'unico cartello segnaletico presente era posto a 3 chilometri dal luogo del sinistro e per di più segnalava il solo pericolo di animali domestici vaganti per un tratto successivo di 1,8 chilometri.

In una situazione del genere è inutile farne tante, infatti la fotografia non sarà mai accettata davvero come prova perché non prova un tubo.

In questi casi, datemi retta, DISTURBATE LA LOCALE STAZIONE DELL'ARMA DEI CARABINIERI che volentieri (o malvolentieri, ma dato che è il loro lavoro, si spera sempre nella prima ipotesi) verbalizzarà quella che è la situazione. Cioè non diranno hai ragione tu o hanno ragione loro nel verbale, ma diranno semplicemente com'è la loro situazione all'arrivo, e per questo, è meglio lasciare le cose come stanno. Magari spostando la macchina in un luogo sicuro se siete in curva o in posti meno visibili.

Voi per sicurezza fatevi sempre trovare con il giubbottino catarifrangente addosso, con il triangolo piazzato se la macchina è sulla carreggiata, e fategli fare il loro lavoro. Nel verbale, se se lo dimenticano, fate annotare che manca la segnalazione di pericolo e loro, se condivideranno tale assenza, verbalizzaranno.

IL VERBALE DEI CARABINIERI SI' CHE FA PIENA PROVA NEL PROCESSO! Perchè incontestabile se non con querela di falso perché redatto da pubblico ufficiale nel pieno delle sue funzioni.

Stessa cosa consiglio di fare se ad esempio centrate un sasso sulla carreggiata o vi si sfonda la ruota in una buca. Li chiamate, loro intervengono, e verbalizzano che sì effettivamente c'è un sasso (o che c'è una buca), che il sasso era probabilmente posizionato lì o qui (che la buca si trova lì o là, che è profonda così o cosà) e a quel punto nessuno potrà dirvi: "Ma buche non ce n'erano noi non paghiamo!".

Quindi, riassumento, in caso di sinistro che non coinvolga un altro veicolo ma un "fattore naturale" non perdetevi in improbabili arrampicamenti sugli specchi con fotofrafie digitali come prova legale, disegni con prova legale o altro, fate verbalizzare l'accaduto al pubblico ufficiale!

Buona giornata,
Luca Zecca


Su un tema analogo:


"Compilare la constatazione amichevole in caso di sinistro" - raggiungibile a questo link:
Posta un commento