Forge of Empires: un gioco ben studiato e senza pubblicità

Ho provato a scaricare vista la forte campagna pubblicitaria che lo supporta il gioco “Forge of Empires” pensando di disinstallarlo nel momento in cui mi fossi accorto che era il solito concentrato assurdo di pubblicità e richieste di soldi sopra un gioco magari con il solito scontato Game Play gestionale/invasionale (dove per “invasionale” intendo che non dovresti mai dormire per non trovarti la città/base continuamente raziata/invasa/occupata militarmente).

La mia città dopo un giorno alla sua fondazione
Invece subito dopo l’avvio (e la registrazione che consiglio per sincronizzare il gioco su più dispositivi così da non perdere i salvataggi potendo inoltre giocare da dove si preferisce) mi sono subito reso conto che la pubblicità è assente e che le richieste di add-on e acquisti vari sono abbastanza discrete e per nulla invadenti.

Basta giocare per qualche giorno per rendersi conto del perché: il gioco è talmente fluido e ben fatto che viene voglia di comprare qualcosa solo per ringraziare con pochi euro gli sviluppatori del bel lavoro fatto.

Dobbiamo semplicemente gestire la nostra città (che non può essere attaccata) costruendo edifici che in base all’albero tecnologico passano di era in era con dei gruppi distinti tra produzione di monete e produzione di beni/materiali:
- i materiali possono essere riutilizzati per costruire o produrre
- i beni sono merce di scambio sul mercato tra giocatori e per elaborate trattative che potranno evitarci inutili scontri armati


Un gioco che può essere quindi apprezzato sia dai guerrafondai che dagli amanti della diplomazia: cosa si vuole di più?

La città dopo quasi una settimana
Esiste già una parte di messaggistica che funziona davvero bene e una mai tramontata parte per le “gilde” (alleanze) e le amicizie con altri giocatori: necessari per scambiarsi favori, bene e sbloccare qualche possibilità di divertimento in più grazie alle campagne.

Innogames ha quindi sviluppato un gioco che rischia di occuparvi parecchi morti o i togliervi quei momenti di noia dove non si riesce magari a iniziare a vedere qualcosa o si ha paura di non finire il capitolo per cui non abbiamo intenzione di iniziare a leggere qualcosa: si accende in pochi istanti l’app dal tablet o dallo smartphone ed ecco che in 10 minuti abbiamo prodotto qualcosina, raccolto delle monete e invaso un territorio della mappa. Si spegne tutto e si può riprendere magari la sera. Niente di invadente, niente di di “drogante” e nessuna meccanica che ci obbliga a tenere il naso sullo schermo per non rischiare di perderci qualcosa.

Le mie truppe prima di uno scontro
(ancora malconce dal precedente)
Un’applicazione che mi sento di consigliare a chiunque per occupare spensieratamente qualche momento vuoto della giornata rilassandosi. E ribadisco, rilassandosi: niente tensione perché ci hanno invasi o arrabbiatura per il tempo perso perdendo il gioco fatto fino a quel momento.

Sviluppatori, prendete nota: la vita è già stressante senza che vi mettiate a fare giochi che aggiungono tensione! Giocate a Forge of Empires e prendete appunti!

0