OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

mercoledì 31 agosto 2016

Cosa serve per sostituire la scheda SIM

Visto che in negozio gestisco Tim, Wind e Vodafone vi pubblico un elenco sintetico di cosa vi serve portare per farvi rilasciare una scheda SIM sostitutiva in caso abbiate comprato il cellulare nuovo e la vostra non va più bene perché usa una microSIM o una nanoSIM.


Per TIM:

  • è necessario avere con sé la scheda SIM per cui si vuole chiedere la sostituzione (il commesso dovrà leggere i seriali);
  • il proprio codice fiscale se si è gli intestatari della SIM (il tesserino sanitario molto meglio).


Per WIND:

  • teoricamente al commesso basta sapere il numero di telefono ma per prassi bisogna avere con sé il documento di identità per avere un minimo di controllo su chi chiede la sostituzione della scheda;
  • importante se possibile avere con sé la scheda SIM (con le carte prepagate tende a valere con gli operatori per molte operazioni la regola che chi ha la SIM si presume esserne il proprietario).


Per VODAFONE:

  • se la SIM è intestata a sé bastano i propri documenti;
  • se la SIM è intestata a un altro bisogna averla con sé perché prima il sistema obbligherà a reintestarla utilizzando il seriale inciso sulla scheda SIM stessa.


Le procedure per la sostituzione in caso di furto/smarrimento variano molto in base all'operatore:


Per TIM:


  • prima di recarsi in negozio bisogna bloccare la scheda chiamando il 119;
  • ci si dovrà recare in negozio con i propri documenti e dovrà andarci l’intestatario.


Per WIND e VODAFONE:


  • siccome per sostituire la scheda in presenza dell’intestatario non bisogna per forza conoscerne il seriale basterà recarsi in negozio con i propri documenti e procedere a una normale sostituzione (il blocco conviene farlo solo per urgenze o casi specifici).


Con Tim vista la normale sostituzione tramite codice fiscale + seriale sulla scheda in caso di perdita/furto della stessa si potrà procedere alla sostituzione in negozio anche senza blocco portando il proprio tesserino sanitario e il talloncino in cui era incastrata la scheda SIM se ancora lo si possiede (anch'esso come la scheda infatti ha inciso il numero ICCID – seriale).

Condividete l’articolo se è stato utile anche a voi e non esitate a fare domande qui sotto nei commenti o nella pagina di Facebook cliccando QUI se avete altri dubbi.
@Tosevita
Posta un commento