OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

venerdì 14 settembre 2012

Una nuova carrellata di disegni fatti a mano

Oggi nuova carrellata di disegni fatti a mano dalla mia fidanzata Laura, come sempre si possono scaricare liberamente A STRETTO USO PERSONALE e mai commerciale (per ogni altro uso o dubbi contattatemi a umber#1990#@#gmail#.com senza cancelletti).

Il primo è un'idea per un tatuaggio, gli altri vari!

(cliccare sulla foto per ingrandire l'immagine)
@Tosevita


lunedì 10 settembre 2012

Ecco un trucco per dimagrire in maniera naturale, efficace ed economica, senza effetti collaterali: Le Bacchette Cinesi per il Cibo


QUESTO ARTICOLO NON TRATTA DI UNA DIETA IN SENSO PROPRIO E NON VUOLE ESSERE UN SUGGERIMENTO DI NATURA MEDICA MA UN INSIEME DI CONSIGLI FRUTTO DELL'ESPERIENZA E SENZA VALORE MEDICO/SCIENTIFICO, CHI LI SEGUE LO FA A RISCHIO E PERICOLO SENZA CHE VI POSSA ESSERE, CONTRO QUESTO BLOG O L'AUTORE DELL'ARTICOLO, ALCUN ADDEBITO
Fotografia di Mattia Beletti
(l'autore non condivide necessariamente
i contenuti di www.Blog dei Rinnegati.it)

Buongiorno,
la soluzione è stata lì sotto il nostro naso, l'abbiamo vista in tv ed è vecchia di mille anni. Vi sto parlando delle Bacchette Cinesi (o "Bacchette per il cibo", come riportato QUI da Wikipedia).
Io non mangio Sushi ma immagino molti di voi l'avranno usata mangiandolo, e si saranno accorti, che oltre alla goffaggine iniziale, anche dopo che ci si è presa la mano si continua a mangiare in maniera comunque molto più tranquilla e pacifica di quanto non si faccia con la forchetta. È anche ovvio, se si mangiano le farfalline con il pomodoro, la forchetta ci permette di mangiarne più insieme, mentre le bacchette no. Nella loro armonia e tranquillità ci obbligano a scandire il pasto in un piccolo boccone per volta.
E questo che centra con la dieta?! Centra centra.... Lo stomaco ha bisogno di 10-45 minuti per liberare l’ormone colecistochinina, che è quello che ci fa sentire la sazietà. Quindi anche il più fortunato, che subito si sente sazio riuscendo a mantenere la linea perché mangia poco, sentendosi però sazio, in 10 minuti può trangugiare il mondo prima di sentire la sazietà, è un fatto fisico.
Ed è a questo punto che le bacchette ci vengono in aiuto; a tanti sembrerà una stupidata, ma se già seguite una dieta scritta da un dietologo, o semplicemente mangiate vario come "mamma ci ha insegnato" senza esagerare, la bacchetta ci aiuterà a mangiare lentamente sentendoci sazi senza ancora aver mangiato tantissimo.
Il principio è semplice e CON ME (con il resto del mondo non so) va benissimo ed effettivamente mi accorgo di smettere di mangiare dopo aver mangiato meno di quello che mangiavo prima. Ci si gode anche di più il sapore della pietanza, è innegabile, d'altronde due o tre pennette infilzate ci danno lo stesso gusto di una pennetta assaporata.
Un altro consiglio, è di tagliare le pietanze dopo aver già mangiato un boccone delle stesse; un pasto mangiato con le bacchette vi obbliga a tagliare i bocconi prima di mangiare, e questo succede, come già avrete intuito, soprattutto con la carne. Ma pensando al "principio di funzionamento" della sazietà, io consiglio di mangiarvi uno o due bocconi della pietanza che state tagliando, prima di tagliarla completamente e iniziare il pasto, È una banalità, ma se sentite la sazietà dopo 10 minuti, guadagnare così 1 o 2 minuti significa guadagnare il 10/20% del tempo.
Non sono consigli o prescrizioni medico/scientifico, lo ripeto (magari in Italia è reato anche dare questi consigli), ma sono convinto che semplicemente adottando le Bacchette Cinesi nel proprio pasto si possa in maniera semplice avere un aiuto in più (una dieta sana ed equilibrata associata ad attività fisica è indispensabile) nel mantenere la linea; in più vedrete, quiete e tranquillità ne beneficeranno mangiando più lentamente, con buona pace dei sensi e della mente.

Un saluto,
Luca Zecca


sabato 8 settembre 2012

Lezione di Diritto Penale n. 1: L'appropriazione indebita

"Chiunque, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropria il denaro o la cosa mobile altrui di cui abbia, a qualsiasi titolo, il possesso, è punito, a querela della persona offesa con la reclusione fino a tre anni e con la multa fino a € 1.032."

(codice penale, articolo 646)