OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

giovedì 16 agosto 2012

I porno e la pornografia, giusto o sbagliato: influenzano la vita delle persone facendo male o semplice passatempo solitario


Foto di Hatem El-Bably scaricata da QUI
(L'autore non condivide necessariamente
  i contenuti di www.BlogdeiRinnegati.it)

Oggi voglio affrontare con voi lettori un tema spinoso che cercherò di trattare nella maniera più limpida possibile: La Pornografia.
Ammetto, senza lo scudo di una facile moralità, di aver visto film porno, di molti generi in un numero tale da essermi fatto, credo, un'idea nel complesso chiara dell'argomento,
Il discorso pornografia, normalmente relegato a una sfera privata, sia da chi lo contesta che da chi lo tollera, secondo me andrebbe esteso all'intera società, se vogliamo considerare come determinante, per la collettività, l'insieme dei rapporti tra le singole persone e gli elementi che li influenzano.
Non per essere come quegli ex fumatori che non perdono occasione per ricordare i malefici della sigaretta, ma io sono diventato contrario alla pornografia e dopo avervi fin qui annoiato, vi spiegherò nella maniera più chiara possibile il perché.
Il discorso infatti è che i film porno, se visti spesso, magari anche non proprio tutti i giorni, portano inesorabilmente l' "inconscio sessuale" su un binario non facilmente controllabile e gestibile. I film pornografici tendono ad esaltare situazioni paradossali e surreali per la persona comune, con le classiche trame incentrate su orge,rapporti sessuali con più partner o con rapporti sessuali che violano i classici tabù sessuali (le povere suore, soggetti molto diffusi in questo genere di film, ne sono un esempio) e, in ogni caso, chiudono la persona su sé stessa in una vana ricerca di piacere personale ed egoistico, sopratutto se questa ha un partner.
Ciò però provoca in chi li guarda l'incapacità di gestire le fantasie ad essi legati nella vita reale, condizionando così la mente, che arriva a vedere scene sessuali in contesti di vita pienamente normali (l'idea di avere rapporti con la propria segretaria, o altre situazioni presenti nei film visti ma "potenzialmente" immaginabili nella propria vita).
Ciò porta a un distacco della persona dalle realtà sessuale, che secondo me può solo portare a frustrazione e desiderio di sentire appagati quegli istinti, non naturali, ma artificiosamente creati dai film pornografici, che così si trovano a essere ancora più visti sempre dagli stessi individui, e da nuovi "catturati nella rete",come un cane che si morde la coda.
Non sono uno psicologo né tanto meno un dottore, ma dopo aver sentito su di me questi"sintomi" e aver letto su internet in molti forum che di fatto, senza saperlo, molti utenti li manifestano, mi sono deciso a rompere sul blog questo "tabù" e di farvi partecipi delle mie idee, nella speranza che voi ne abbiate di simili o diverse così da poter costruire insieme un quadro comune.
Infatti come in molte cose c'è chi è forte e in totale solitudine rompe il circolo vizioso, uscendone indenne, altri invece ne rimangono imprigionati e così si capisce come possa esistere la "Dipendenza da materiale pornografico" (vedere QUI su wikipedia).
Immaginatevi infatti se tutte le sere per mezz'ora guardassimo un pezzo di film western per 5/6/7 o più anni. Alla fine non arriveremmo ad avere una visione della società della giustizia simile a quella mostrata del Vecchio West ?!
Io credo di sì, e allo stesso modo queste persone arrivano ad avere una visione distorta della società, vedendo potenziali situazioni "sessuali"surreali non veritiere, ma comunque immaginate sotto l'influenza di un'industria mai povera di proventi che ha saputo rincorrere le nuove tecnologie come nessun altra.
Ripeto, non voglio fare la parte dell'ex fumatore paranoico annoia-amici, non so dire se i porno e la pornografia fanno male o no, ma mi auguro,anche questa volta, di avervi dato uno spunto di riflessione per ragionare sui Film Porno e la Pornografia in generale, perché magari questa, senza che lo sappiate, sta influenzando il vostro partner e la vostra vita di coppia. E salvo che venga usata come stimolo permettere un poco di pepe all'interno del rapporto, ve la sta influenzando in peggio.
Un saluto, e a presto,
@Tosevita
Posta un commento