OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

venerdì 31 agosto 2012

Ecco cosa ci nascondono i media e i giornalisti, ma che sta succedendo fuori dal recinto del nostro orto: Julian Assange e le nazioni SudAmericane

Molte cose non ci vengono dette (il 90%) dai media, e questo perché ci dovrà pur essere un motivo se siamo dietro la Mongolia (con tutto il rispetto per loro) nella classifica sulla libertà di stampa a quasi il 70° posto.

Gli italiani (o quel che ne resta di questa nazione inesistente e a brandelli) sono tenuti in uno stato comatoso, nell'incapacità di capire il mondo che ci circonda e che è avanti due anni luce rispetto a quello che viene raccontato.

Il sud america, ad esempio, per i media è un'ex colonia di lebbrosi desiderosi di attenzioni, pidocchi del mondo schiavi delle loro incapacità. 

Ma fortunatamente non è così, e se leggerete quello che vi sto per postare (scritto da Sergio Di Cori Modigliani, collega blogger raggiungibile cliccando QUI), tutto d'un fiato, molti vostri pregiudizi e miti non saranno più tali.

@Tosevita

venerdì 24 agosto 2012

La libertà non ci viene regalata, bisogna conquistarsela!!!

 
So che può sembrare una sciocchezza, ma mettere "mi piace" è inutile per far circolare un'idea, piuttosto premi sul pulsante "condividi" per far circolare le notizie anche tra i tuoi amici!!! Il pulsante è in basso!

Commenti e opinioni sulla nuova applicazione facebook 5.0 per IOS e ANDROID: Più velocità o più problemi?!

Buongiorno cari lettori,

oggi vorrei capire, con il vostro aiuto, se questa nuova applicazione per iphone, ipad e android di facebook tanto osannata su vari siti internet (parlano di più velocità, fluidità e stabilità) sia davvero tanto migliore delle ciofeche che ci sono sempre state proposte.

Se infatti verrebbe facile partire con insulti quali "l'app facebook fa cagare, è una merda, fa schifo, ***, @?*!#, etc." più difficile è farsi una panoramica completa di ciò che non va... ci proviamo?!

Vi dico cosa ho già notato sul mio ipad, vi chiedo di condividere questa discussione o di commentare con i problemi che VOI avete rilevato, perché la mia opinione conta fino a un certo punto, e qui è la vostra ad essere importante!

Io sul mio Ipad

- ancora non vedo il tasto condividi;
- mi è sparito "altri" nei messaggi;
- il landscape non ho capito se non funziona o proprio è sparito;
- non riesco a taggare una foto già pubblicata su facebook.

Io non ci ho ancora smanettato molto e non ho trovato altro oltre a questo, ma se anche fosse vero che facebook app v. 5.0 è più veloce (?! il ?doppio? della precedente ?!), vero è che ha portato un bel po' di gratta capi in più per i milioni di utilizzatori quotidiani.

E voi? Che ne dite?


Un saluto,
Luca Zecca  



lunedì 20 agosto 2012

Attenzione alle nuove email truffa postepay!!!

Buonasera,
una nuova email di phishing postepay sta girando in internet!
Come sempre è grossolana e cerca di ingannarvi maldestramente, portandovi ad inserire i vostri dati personali... MI RACCOMANDO NON CASCATECI, NON RISPONDETE E NON INSERITE NULLA MA CESTINATELA IMMEDIATAMENTE!
L'oggetto è "Il tuo conto postapay e temporaneamente sospeso" e vi arriverà da "PostePay" (senza altre indicazioni) con un allegato dal nome "allegato.html" (diffidate sempre da allegati .html da mittenti sconosciuti, la vostra banca o le poste non vi chiederanno MAI dati via email!) e con il testo:

"Gentile Titolare,
Abbiamo rilevato attivita irregolari sul tuo conto PostePay. Per
la tua protezione, e necessario verificare questa attivita prima
di poter continuare a utilizzare il vostro conto. Si prega di
scaricare il documento allegato alla presente-mail a rivedere le
attivita del proprio conto. Se scegli di ignorare la nostra
richiesta, ci lasciano scelta di sospendere temporaneamente il
tuo conto.
Ti ricordiamo che tramite il sito Poste.it puoi mantenerti sempre
aggiornato sulle opportunita' e sui vantaggi che Postepay ti
riserva.
allegato.html
Postepay
Un servizio di Poste italiane
Accedi al sito di postepay
    Postepay Classica
    Postepay twin
    Postepay Newgift
    Postepay Newgift Roma
    Postepay Newgift Lazio
Entra nella Comunity di postepay
Ritorna alla prima pagina
Nome utente:   
Password:   
Carta di credito:   
Data di scadenza:    /
Codice di sicurezza: *   
*  Il codice di sicurezza ?il numero di tre cifre riportato sul retro della carta.
© Poste italiane 2012 - Partita Iva 01114601006 | Trasparenza bancaria | Sicurezza "

Occhi aperti sempre quando si usa il pc e buona serata,
Luca Zecca

Per Vincere l'Evasione Fiscale METTIAMO I GRATTA E VINCI DIETRO GLI SCONTRINI

Foto di Domenico Mascagna visionabile QUI
(L'autore della foto non condivide
necessariamente i contenuti di www.BlogdeiRinnegati.it
)
Buonasera,

l'idea è semplice ma geniale. L'aveva data Tremonti (mettere i Gratta e Vinci dietro gli scontrini fiscali) e Taiwan l'ha attuata...

Come si sa l'evasione fiscale è la piaga d'Italia, un vorticoso buco nero che se in piccola parte è giustificabile (negozianti e piccoli imprenditori che evadono per non chiudere bottega) in buona parte (e soprattutto nella parte d'Italia che tutti conosciamo) non lo è perché fonte di arricchimento per la mafia e altri parassiti della società (che come diceva il Professor Miglio, "vivono divorando la ricchezza prodotta da altri, e che, come negli animali, se superano un certo numero finiscono per uccidere la creatura che li ospita").

A Taiwan allora hanno pensato bene di imporre per legge la stampa, dietro ogni biglietto, DI UN NUMERO DELLA LOTTERIA generato casualmente (se il commerciante non si adegua multe molto salate lo attendono).

Ogni mese così vengono sorteggiati un certo numero di vincitori che si portano a casa la somma di 200,00. Non molti direte, ma che incentivano a richiedere lo scontrino, infatti le vincite sono basse ma diffusissime.

E i soldi da dove arrivano?

Semplice! Dall'EVASIONE FISCALE! I soldi recuperati in parte alimentano le vincite.

Non c'è nemmeno un limite di importo, e così anche il caffè è conveniente da farsi scontrinare per il cliente

In questa maniera in un anno il Governo di Taiwan ha registrato un aumento delle tasse riscosse pari a circa il 70 / 75 per cento in più rispetto all'anno precedente.

giovedì 16 agosto 2012

I porno e la pornografia, giusto o sbagliato: influenzano la vita delle persone facendo male o semplice passatempo solitario


Foto di Hatem El-Bably scaricata da QUI
(L'autore non condivide necessariamente
  i contenuti di www.BlogdeiRinnegati.it)

Oggi voglio affrontare con voi lettori un tema spinoso che cercherò di trattare nella maniera più limpida possibile: La Pornografia.
Ammetto, senza lo scudo di una facile moralità, di aver visto film porno, di molti generi in un numero tale da essermi fatto, credo, un'idea nel complesso chiara dell'argomento,
Il discorso pornografia, normalmente relegato a una sfera privata, sia da chi lo contesta che da chi lo tollera, secondo me andrebbe esteso all'intera società, se vogliamo considerare come determinante, per la collettività, l'insieme dei rapporti tra le singole persone e gli elementi che li influenzano.

venerdì 10 agosto 2012

Guida: Come aggiornare in due mosse LibreOffice alla versione 3.6 su ubuntu 12.04 / How to upgrade libre office 3.6 in ubuntu 12.04

Buongiorno,

io ho ubuntu 12.04 quindi posso dire che questi due comandi funzionano solo su questa distro e non so su altre cosa possano fare (magari funzionano, magari no, a vostro rischio e pericolo, in questo senso, commenti sono ben accetti).

Per prima cosa aprire il terminale cercandolo tra le applicazioni o schiacciando la combinazione CTRL-ALT-T, dopo di che incollate il comando:

sudo add-apt-repository ppa:libreoffice/libreoffice-prereleases

seguito dal comando

sudo apt-get update && sudo apt-get dist-upgrade

A questo punto il gioco è fatto. Io per sicurezza ho riavviato, e mi sono trovato la suite libreoffice 3.6 perfettamente installata.

Mi raccomando, a ogni domanda rispondete "yes" premendo il tasto invio, nel terminale se durante l'installazione vi viene chiesto.

Un saluto,
Luca Zecca

giovedì 2 agosto 2012

Uscire dalla crisi si può: In attesa che tecnici e politici facciano qualcosa, è meglio che ognuno di noi creda ancora nelle sue infinite forze e nella fantasia !

Dio non turba mai la gioia de' suoi figli, se non per prepararne loro una più certa e più grande." 

Crediamo nel domani, se smettiamo di credere nel fatto che ognuno di noi può contribuire a rendere più bello il domani, possiamo anche impiccarci tutti sta sera, tanto, allora, conviene pensare che un giorno in ogni caso tutti i nostri sforzi in un istante diverranno nulli nella nuova vita che di là dal muro d'ombra ci attende... ma io no, la inizio qui la mia battaglia, e che cazzo non mollerò MAI fino a che la mia anima avrà respiro qui sulla terra!!!!!!!!!!!!!!!!! 
Di là, quando il tiepido tramonto calerà, avrò tutto il tempo di riposare e pensare a niente!!!!!!!