OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

domenica 25 marzo 2012

Usare un netbook con monitor collegato in sostituzione a un mini desktop pc

Il netbook packardbell collegato all'lcd philips
Buongiorno,

la domanda mi frullava da tanto nella testa e ora che vi scrivo ha trovato una risposta... un netbook può sostituire un desktop pc?!

Ebbene la risposta è secondo me per chi non ha bisogno di fare grafica o di enorme potenza di calcolo... infatti:

1_ un netbook è più piccolo di qualunque micro desktop pc o minitower;

2_ i netbook ormai sono in grado di lavorare su 18 e più pollici senza problemi (io ho un philips 16:9 da 19,5 pollici a risoluzione massima di 1366 x 768 pixels);

3_ i netbook costano meno di QUALUNQUE PC DESKTOP;

4_ anche se installarlo e disinstallarlo è un po' una palla, può essere staccato e portato in giro in ogni momento! Infatti non paghiamo un semplice computer, ma un computer + lcd!


Quindi nella pratica che ho fatto?


Ho comprato un netbook packard bell dot s con intel atom n450 e 1 Gb di ram con preinstallato ancora windows xp (prontamente sostituito con ubunto 10.4, che personalmente apprezzo molto).


Al netbook ho abbinato un philips 191V, che pur essendo io amante di LG, apprezzo molto e mi sembra un'ottima soluzione in chiave qualità/prezzo, e ben usabile con i suoi 19,5 pollici.


Infine ho collegato una tasiera wi fi con mouse logitech.


Ora, parto col dire che il tutto è molto stabile e funziona bene, il pc la prima volta che gli si collega il monitor esterno se lo setta per bene e senza particolari disagi in 5 minuti si è pronti per lavorare (ah, per la cronaca, il philips ha gli altoparlanti integrati così ho anche risolto il problema audio di scarsa qualità del netbook).


Io riesco a guardare video (non in hd), a lavorare benissimo e a navigare alla grande... bisogna solo abituarsi all' "accensione".


Infatti se il netbook viene chiuso durante il funzionamento spegne (o per meglio dire, toglie il segnale video) per un qualche motivo assurdo anche il display esterno, ma l'inconveniente si risolve con un trucchetto da niente: quando si vuole iniziare a lavorare, si alza il coperchio del netbook, si preme il pulsante di accensione e prima che il bios dia il via al caricamento del sistema operativo (quando esce il logo di caricamento di windows o altro...) bisogna avere la premura di richiuderlo... e dopo di che si lavora benissimo a netbook chiuso con il monitor esterno collegato via VGA.


Io sinceramente la trovo una soluzione molto economica ed efficiente per avere una buona work station e un netbook senza spendere un gran ché (20€ di mouse + tastiera, 179€ di netbook e infine 89€ di monitor).

E voi, che ne pensate?!


Buona domenica,

Luca Zecca