OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

domenica 13 marzo 2011

Vicinanza al Giappone per la tragedia che sta subendo e ammirazione per il coraggio, l'umiltà e l'energia della sua gente

Buongiorno,
cordoglio per il Giappone che ha subito una tragedia immane e a cui sta rispondendo con l'ardore e il coraggio caratteristici di questo popolo che ha saputo alzare la testa anche dopo i riprovevoli e deplorevoli bombardamenti atomici. Risollevare la testa dopo essere stati ridotti in ginocchio da un terremoto di magnitudo 9.0 ed essere stati poi annichiliti da uno tsunami non è da tutti. (vedi gli aquilani che a distanza di tempo, dopo che gli sono stati dati degli alloggi nuovi, non perdono occasione per far ridere [giusto per non piangere] il paese chiedendo non si capisce che ulteriori sovvenzioni, che ulteriori sgrafi fiscali, e quali investimenti senza nemmeno ringraziare per essere stati i primi terremotati che nel giro di un anno hanno avuto case nuove di pacca con elettrodomestici e arredi che nella loro vita non avevano mai nemmeno visto come tanti altri italiani... ma questa è una polemica per altri momenti)

Un abbraccio a tutti i famigliari delle vittime, a tutti i soccorritori e a tutti coloro che domani tenteranno di lavorare iniziando una nuova settimana "normale" anche se post-apocalittica.

Giù la testa per una popolazione che dopo aver subito una disgrazia così immane non si è inginocchiata piangendo e gridando per cercare compatimento, ma si è subito rimessa sulle sue gambe e ha rimboccato le maniche con grande umiltà e dignità.

Così lontani, siamo però così vicini al vostro dolore e alle vostre energie.

Ora rimane il nodo "centrali nucleari" da sciogliere. Due reattori sono giù in crisi e un terzo potrebbe aggiungersi. Il collasso con fusione del nocciolo è un'eventualità più che reale, e il rischio è quello di uno spargimento di materiale radioattivo per il paese e per il mondo intero.

Questo ci fa ancora interrogare sull'uso delle energie rinnovabili al posto di quella fornita da combustibili fossili e uranio. Ma questa è un'altra storia, oggi è il giorno dei soccorritori e dei tecnici.

Questo terremoto e tsunami di inizio 2011 verrà ricordato per molto.

Buon lavoro, che possiate iniziare tutto da capo.

Luca Zecca



Vuoi leggere qualche altro mio articolo










"Come funziona una carta di credito revolving? Fare debito con la carta di credito..." lo trovi a questo indirizzo " http://freerenegade.blogspot.com/2010/11/come-funziona-una-carta-di-credito.html " o cliccando QUI
Posta un commento