OCCASIONI per i visitatori:



-----> LINK UTILI <-----

La nostra PAGINA FACEBOOK
La mia pagina su PENSIERI e PAROLE.it
Il mio album su FLICKR

mercoledì 12 maggio 2010

Ecosistema... un equilibrio tanto fondamentale quanto fragile... (continunazione del post precedente)

Buonasera,
un ecosistema non è lo sfondo di un quadro di cui gli uomini sono i soggetti in primo piano... non è uno sfondo che si può cambiare per rendere più interessante la scena che si sta svolgendo. Non è un pezzo di pongo plasmabile a piacere seguendo regole estetiche o funzionali.

Un ecosistema è una magica ed equilibrata convivenza tra specie diverse che in mutuo scambio aiutano la catena alimentare a rimanere stabile e sufficientemente accogliente per le specie stesse con un limite fisiologico per ognuna di esse.

Togliere un elemento da un ecosistema, significa creare sconvolgimenti inimmaginabili. Un po' come quando in alcuni film fantascientifici si tenta di vedere cosa succede al futuro modificando il passato. 

Noi uomini non siamo i protagonisti. Non ci siamo NOI, LA NATURA E IL PIANETA. C'è solo il PIANETA CON TUTTE LE CREATURE CHE LO ABITANO. Noi uomini non siamo nulla senza il pianeta, il pianeta non è nulla senza la natura e la natura non è nulla senza il pianeta. Noi non possiamo avere l'arroganza di sentirci superiori semplicemente perché in linea teorica non dobbiamo più correre la mattina per sfuggire a un predatore ne dobbiamo correre per catturare una preda (a parte quando a qualcuno si ferma la jeep in mezzo alla savana o altri si immergono in un fiume con dei pesci piranha). Noi semplicemente siamo senzienti (tutti noi?). Sappiamo di essere qui. Ci interroghiamo sul perché siamo qui. Ma proprio per questo siamo doppiamente colpevoli.

Il Signore Dio nostro che ci diede l'intelletto folle farci un dono, e noi lo usiamo nella maggior parte dei casi per servire noi stessi. Il nostro consumismo. La nostra bramosia. Noi non lo usiamo per difendere la natura, il creato. Noi non difendiamo le bellezze della Terra, non bramiamo di curarle per  i nostri figli. 

Quante volte ci dimentichiamo il famoso e saggio detto dei nativi "LA TERRA NON E' EREDITA' RICEVUTA DAI NOSTRI PADRI, MA UN PRESTITO DA RESTITUIRE AI NOSTRI FIGLI".
Molti leggendo diranno "Ma vai a lavorare! Se non si lavorasse non si porterebbe a casa la pagnotta... Gli ideali sono importanti, ma bisogna pur mangiare!".
Stolti! Tanto più vi legate a queste frasi tanto più grande sarà la punizione che riceveremo indietro dall'ecosistema!

Noi oggi stiamo lasciando che le baleniere uccidano i grandi cetacei... che i piccoli di foca vengano meno... stiamo lasciando che tutto vada a rotoli... per cosa? Leggete il prossimo post...


Luca Zecca




Sommario di ogni articolo, cliccandoci sopra potrete andarci direttamente:




Prologo     _ Marea nera, vulcani che eruttano e specie che si estinguono... cosa ci aspetta in questo secolo?


Capitolo 1_ Ecosistema... un equilibrio tanto fondamentale quanto fragile...


Capitolo 2_ Togli un anello alla catena, e per quanto grande e forte, essa perderà ogni utilità...


Capitolo 3_ La corrente del golfo e il riscaldamento globale... un collegamento devastante


Capitolo 4_ Le degne conlcusioni per una serata di riflessioni...


Ancora buona lettura!
Posta un commento